02 Giugno 2020
News e Riflessioni

Nomima di Mons. Mansueto Bianchi Assistente ecclesiastico generale dell´ ACI - Papa Francesco scommette anche sui lucchesi

07-04-2014 09:37 - Presidenza Diocesana

"Penso che l´Azione Cattolica, per la sua storia, per il suo radicamento popolare, per la sua passione educativa, per l´autentica laicità che la distingue, per la capillarità di presenza e di servizio alla vita delle Parrocchie e delle Diocesi, possa e debba rappresentare una strada maestra verso questa nuova identità di Chiesa, pulitamente evangelica ed autenticamente popolare. Il nostro sguardo e il nostro servizio è rivolto al S. Padre, ai Vescovi che presiedono e guidano il cammino delle Chiese particolari in Italia, a tutte le comunità cristiane di cui siamo parte attiva e significativa."
Con queste parole si è presentato lo scorso 5 aprile all´Azione Cattolica il suo nuovo assistente ecclesiastico generale Mons. Mansueto Bianchi. Il Vescovo di Pistoia proveniente dalla nostra Diocesi e con un passato importante nella nostra AC diocesana prende il posto di Mons. Domenico Sigalini.
Da giovane impegnato nell´Azione Cattolica di Lucca vedo in questa nomina di Papa Francesco un segnale importante e bello anche per la nostra Diocesi. Io non ho vissuto la gloriosa stagione dell´Azione Cattolica radicata e forte nella Chiesa Lucchese, l´AC capace di formare laici e presbiteri che, ancora oggi, danno un grande contributo alla Pastorale diocesana. Forse anche per questo mi trovo a sorridere al pensiero che dalla nostra Diocesi, in cui l´AC si trova a lottare adesso per recuperare il terreno perduto all´interno delle parrocchie, provenga il suo assistente generale nazionale.
Siamo diventati un´Azione Cattolica che, pur muovendosi nel piccolo, è ancora capace di produrre eccellenze riconosciute a livello nazionale dalla Chiesa Italiana. Ricordiamo infatti che l´attuale presidente nazionale della FUCI, l´amico Stefano Nannini, proviene dalla nostra Diocesi.
E´ la conferma, se ancora ce ne fosse bisogno, che la qualità dei percorsi proposti dall´Azione Cattolica (e più in generale dalle aggregazioni laicali) richiede sicuramente la fatica e l´impegno nel seminare e nel prendersi cura (da parte dei laici stessi) e nel concedere spazi e nel dare fiducia (da parte dei presbiteri), ma alla lunga il raccolto premia e si ripercuote in modo diffuso sull´intera Chiesa locale e sulle parrocchie ricevendo riconoscimenti nazionali importanti.
Ai laici dunque va il mio appello a non perdersi d´animo e a continuare ad impegnarsi costantemente nell´animazione delle parrocchie (ciascuno con i propri carismi) e nell´evangelizzazione dei luoghi di vita e di lavoro andando (come direbbe Papa Francesco) alle periferie. Ai presbiteri direi di aprire sempre più ai laici e alle associazioni con coraggio e senza timore, perché è all´interno di ambienti come questi che davvero si cresce come comunità e come Chiesa oltre che come cristiani formati alla luce del Vangelo.
Un augurio speciale va infine a Mons Mansueto Bianchi per il servizio alla Chiesa che condurrà nei prossimi anni, con la speranza che l´AC possa sempre più diventare, come da lui auspicato, una guida forte verso una Chiesa sempre più popolare, autentica e vicina alle persone anche nella nostra Diocesi di Lucca.

Lorenzo Banducci, Vice-Presidente del Settore Giovani di Azione Cattolica

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account