03 Giugno 2020
News e Riflessioni

La proposta giovanile di Azione Cattolica

03-11-2015 11:37 - Settore Giovani
E´ sempre complicato provare ad interfacciarsi con il mondo giovanile, lo è anche per me che sono un giovane di Azione Cattolica. Sono sicuramente tante le tematiche che riguardano una fascia di età enorme che va dai 13 ai 30 anni e che, con le attuali problematiche legate all´ingresso nel mondo del lavoro e alla ricerca di una stabilità che appare sempre più effimera, tende a prolungarsi fino ai 35/40 anni.


Una fascia di età tanto grande e diversificata richiede, ad avviso mio e dell´associazione ecclesiale che rappresento, una proposta che sappia essere davvero equilibrata e che sappia rispondere alle domande di ciascun giovanissimo e giovane a seconda dei temi e delle problematiche che esso si trova ad affrontare.


Da questa riflessione trae origine un lavoro lungo ormai qualche anno che ha portato ad allargare in modo forte la proposta giovanile di Azione Cattolica rivolgendola in modo ponderato a diverse fasce di età a seconda delle necessità e delle richieste di ciascuna di esse.


Dai 13 ai 18 anni per i ragazzi delle scuole superiori abbiamo operativo il MSAC (Movimento Studenti di Azione Cattolica) che si riunisce il sabato pomeriggio ogni due settimane e che ha da poco eletto due nuovi responsabili diocesani: Lorenzo Bucchioni e Ilaria Cioncolini. Si tratta di un´associazione studentesca che nasce dagli studenti per gli studenti delle scuole superiori, senza alcun tipo di discriminazione ideologica, politica e culturale. L´obiettivo è quello di valorizzare l´esperienza di ogni singolo studente che desideri essere protagonista della propria vita nella scuola.


Per gli universitari (quindi dai 19 anni in su) abbiamo attiva (ormai dal 2009) la FUCI (Federazione Universitaria Cattolica Italiana) che si riunisce tutti i giovedì presso l´ "Aula Studio FUCI & AC" in via del Giardino Botanico angolo Via dei Fossi al piano terra delle Scuole Dorotee a Lucca. Ad accogliere gli studenti universitari vi sono i due presidenti del gruppo Raphael Kilian e Stella Capodicasa i quali, insieme agli altri membri del gruppo, affronteranno - nei prossimi mesi - una serie di incontri sul tema dell´immigrazione.


Nel dire della FUCI e del MSAC non posso non parlare della già citata "Aula Studio FUCI & AC". Si tratta di uno spazio dove studenti universitari e delle scuole superiori possono trovarsi insieme per studiare. Attualmente è attiva due pomeriggi per settimana: il lunedì dalle 15 alle 19 e il mercoledì sempre allo stesso orario, mentre il giovedì è aperta alle 21 per ospitare l´incontro del gruppo FUCI. Uno spazio nel quale la nostra Chiesa e la nostra Associazione devono continuare ad investire, perché inserito nella città e perché aperto ad accogliere coloro che hanno bisogno di modalità diverse per vivere in modo proficuo e arricchente questo tempo di studio. Uno spazio, come direbbe Papa Francesco, in uscita. Non arroccato e chiuso, ma aperto, con uno sguardo rivolto agli ultimi (in questo caso gli studenti in ricerca e in difficoltà) e al mondo (in questo caso la città di Lucca).


Non si conclude con gli universitari la proposta giovanile di AC che, contenta di essere viva e attiva nelle parrocchie come quella di San Giovanni Bosco a Viareggio e volenterosa di recuperare con queste ultime un rapporto che si è perso negli ultimi anni, cerca di allargare le sue attività diocesane anche ai giovani-adulti. Questa fascia di persone che va dai 25 ai 35 anni risulta totalmente dimenticata dalla pastorale della nostra Chiesa. Partirà con un primo incontro il prossimo 24 novembre alle 21 presso l´ "Aula Studio FUCI & AC" un percorso rivolto a questi giovani che, usciti o in uscita dal mondo della formazione, stanno iniziando ad approcciarsi alle tematiche del mondo del lavoro e a nuovi orizzonti di responsabilità e crescita.


Il nostro itinerario, così suddiviso per fasce di età, non sarebbe veramente arricchente se non mantenesse un duplice sguardo unitario. Innanzitutto nei confronti della nostra associazione ovvero dell´Azione Cattolica all´interno della quale viviamo momenti di spiritualità e di formazione insieme agli aderenti più grandi. L´altra unità si manifesta nei confronti della Chiesa Diocesana insieme alla quale camminiamo in questo tempo prestando particolare attenzione alle attività proposte specie quelle di Pastorale Giovanile nella quale siamo pienamente inseriti.


Ultimo aspetto che caratterizza la nostra proposta è quello dell´accompagnamento spirituale dei nostri giovani in tutte queste tappe dell´itinerario che da studenti delle superiori li porterà ad essere giovani-adulti. Questo non sarebbe possibile senza l´aiuto dei nostri sacerdoti assistenti don Renato Monacci e don Riccardo Micheli che seguono il cammino di ciascun gruppo prevedendo momenti di spiritualità e preghiera e possibilità per accompagnare spiritualmente ciascun giovane che ne faccia richiesta.


Da tutto questo trae origine una proposta giovanile strutturata, orientata a Cristo, inserita nella Chiesa diocesana, aperta e accogliente verso tutti (specie se ultimi, più deboli e più fragili). Una proposta che si impegna a formare giovani cristiani impegnati negli ambienti di vita e di lavoro in cui si trovano ad operare.


Per questo auspico di cuore che tutta la Chiesa di Lucca possa investire a pieno le proprie risorse nel farsi promotrice di progetti come questo che, rivolgendosi ai giovani, riguardano primariamente il futuro della Diocesi.


Lorenzo Banducci - Vice-Presidente Giovani di Azione Cattolica della Diocesi di Lucca

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account