22 Ottobre 2020
News e Riflessioni

Comunicazione percorso assembleare associazioni parrocchiali

21-08-2013 11:44 - Presidenza Diocesana
Carissimi Presidenti parrocchiali,
all´inizio del nuovo anno associativo 2013-14, che ci vedrà impegnati nel percorso che ci porterà alla XV assemblea diocesana (25 gennaio 2014), regionale (22-23 marzo 2014) e nazionale (1-4 maggio 2014), faccio mie alcune parole di Papa Francesco che credo siano un forte stimolo e incoraggiamento a tutta l´ AC lucchese ad essere, come recita il titolo della prossima assemblea, Persone nuove in Cristo Gesù. Corresponsabili della gioia di vivere:
Essere cristiano significa lasciarsi rinnovare da Gesù in questa nuova vita. Io sono un buon cristiano, tutte le domeniche, dalla 11 a mezzogiorno, vado a Messa e faccio questo, faccio questo... Come se fosse una collezione. Ma la vita cristiana non è un collage di cose. E´ una totalità armonica, armoniosa, e la fa lo Spirito Santo! Rinnova tutto: rinnova il nostro cuore, la nostra vita e ci fa vivere in uno stile diverso, ma in uno stile che prende la totalità della vita. Non si può essere cristiano a pezzi, part-time. Il cristiano part-time non va! Tutto, la totalità, a tempo pieno. Questo rinnovamento lo fa lo Spirito. Essere cristiano alla fine non significa fare cose, ma lasciarsi rinnovare dallo Spirito Santo o, per usare le parole di Gesù, diventare vino nuovo.
L´ AC non si propone tanto come una organizzazione che aspira a "fare cose", quanto ad una totalità che anima tutti e ciascuno a vivere e diffondere la vita buona del Vangelo. Attraverso questo modo di "essere AC", di aderire all´ AC trova concretezza lo spirito missionario dell´Associazione in questo anno associativo caratterizzato dall´icona del Vangelo di Marco ("banchetto di nozze"): Quelli che troverete, chiamateli, sottolineando così l´impegno ad andare nelle strade e nelle piazze dei nostri paesi e delle nostre città per testimoniare la nostra fede.

Pertanto, vi chiedo di dare rilevanza nella vostra parrocchia o unità pastorale e nell´associazione parrocchiale a una vita di Chiesa più estroversa, meno centrata su di sé, più essenziale nelle proposte e che si lascia interpellare dalla esperienza molteplice e diversificata delle donne e degli uomini del nostro tempo.

Come vi accennavo, ci avviamo alla scadenza naturale del mandato triennale che è, nel suo stile e allo stesso tempo, momento di verifica e di riflessione sulle tematiche fondamentali e sulle questioni associativi nodali. Vi allego la scheda per le indicazioni per l´assemblea parrocchiale di AC da svolgere nei mesi di ottobre-dicembre; vi chiedo, sin da ora, di contattare il vostro parroco e di programmare l´ assemblea in modo bello e fruttuoso. Seguirà, comunque, una mia telefonata per concordare i tempi e i modi di svolgimento. Anche se il gruppo è piccolo, non vi scoraggiate, come Presidenza e Consiglio diocesano ci teniamo a ripristinare un rapporto costante e corresponsabile con la realtà parrocchiale.

Carissimi, plasmati dall´ Anno della fede, ricchi delle parole del Concilio Vaticano II, ci prepariamo a vivere il tempo dell´ Assemblea. Un tempo favorevole ("Ecco ora è il momento favorevole", 2 Corinti 6,2), che coinvolge tutta l´ Associazione. Siamo alla vigilia quindi di un tempo che sarà tanto più fruttuoso quanto più sarà condiviso secondo il nostro stile: insieme! Nella misura in cui ritenete opportuno, portate a conoscenza dei vostri soci questa mia comunicazione, che vuole essere di augurio e di speranza per la buona riuscita del percorso assembleare.

Il vostro prezioso lavoro in Parrocchia renderà più viva ovunque e comunque la presenza dell´ AC.

Vi saluto con affetto fraterno, in attesa di incontrarvi personalmente.

Il Presidente diocesano
Mario Battaglia

Realizzazione siti web www.sitoper.it